25 consigli per un autonoleggio perfetto!

Freedom of the open road. Side view of joyful young woman relaxing on the front seat while her boyfriend sitting near and driving their convertible

Devi noleggiare un’automobile per la prima volta? Ti sei già rivolto in passato a delle agenzie di autonoleggio, ma sei ancora un novellino? Sappiamo bene che il panorama del noleggio di automobili sia piuttosto variegato e contorto, per questo il team di autonoleggio-lowcost.it ha pensato di creare un piccolo vademecum, una lista di consigli e di dritte che vi permetteranno – ne siamo sicuri – di affrontare con maggiore serenità la vostra esperienza on the road. Alcune sono delle regole di base, che sicuramente la maggior parte di voi conoscerà (ma che è sempre bene sottolineare), le altre, invece, sono delle specifiche importanti, che spesso variano da agenzia ad agenzia, e per le quali è bene informarsi presso il sito ufficiale della compagnia. Insomma, fidarsi di se stessi è bene, ma non fidarsi è meglio.

1. Varietà

Tante le offerte che giorno dopo giorno le varie compagnie di autonoleggio mettono a disposizione della clientela o potenziale tale. Che fare quindi, per strappare la promozione che garantisca la miglior automobile a fronte del prezzo più conveniente? Senza dubbio confrontare, valutare, cercare sul web fino a che non si è trovato quello che fa per noi. Se invece volete essere più scaltri – e questo è il nostro augurio – potete utilizzare l’utilissimo e pratico comparatore di prezzi di autonoleggio-lowcost.it: non dovrete fa altro che inserire la vostra destinazione e le date in cui necessiterete di un mezzo, al resto ci penseremo noi.

2. Data di nascita

Per avere la patente bisogna avere 18 anni, ma per poter noleggiare un’automobile non è sufficiente. Se vuoi fruire, infatti, dei servizi delle compagnie italiane o estere dovrai aver compiuto almeno 21 anni di età. Ma c’è di più, perché certe compagnie impongono come limite quello dei 25 anni, come forma di tutela in più in caso di danni o sinistri ai veicoli. Venticinque sono anche gli anni indispensabili per poter pensare di noleggiare automobili di grossa cilindrata e furgoni. L’autonoleggio è per tutti, ma con delle specifiche limitazioni.

3. Patente

Sembra ironico dirlo, ma bisogna sempre prestare massima attenzione: per prenotare una macchina a noleggio, infatti, è indispensabile che la vostra patente sia valida e non scaduta. Certo, anche guidare necessita di un documento rinnovato e ancora valido: se sei quindi in prossimità della scadenza della patente, il consiglio è quello di rivolgersi il prima possibile ad un’autoscuola o al centro più vicino per avviare le pratiche di rinnovo.

4. Carta di credito

Fondamentale, quanto meno per il 95% delle agenzie. Se volete noleggiare un’automobile, infatti, le agenzie vi chiederanno di prenotare attraverso carta di credito, dalla quale scaleranno anche un importo variabile a mo’ di deposito cauzionale, che tratterranno alla fine del periodo di noleggio nel caso vi siano stati danni evidenti al veicolo o non siano stati rispettati alcuni termini previsti dal contratto firmato. Se non volete rimanere in braghe di tela e siete degli studenti ancora senza una propria carta di credito, potete pensare di farvene rilasciare una associata al conto dei vostri genitori (sempre che siano disponibili), ma attenzione ai tempi di rilascio, che si assestano solitamente attorno ai 7-10 giorni lavorativi.

5. Patente vs carta di credito

Si tratta di una sfida per alcune persone, in quanto la carta di credito che verrà utilizzata per la transazione dell’importo di noleggio e depositi cauzionale dovrà per forza di cose essere intestata alla persona che poi guiderà l’automobile, ossia al proprietario della patente associato alla vettura. Spesso si tratta di una limitazione, specie quando si è in un gruppo di più persone: magari c’è chi non dispone di carta di credito ma che ama guidare, e che in questa specifica circostanza non potrà mettersi al volante. La soluzione, naturalmente più dispendiosa, è quella di aggiungere un secondo guidatore al pacchetto di noleggio prescelto. A meno che questa ipotesi non sia già inclusa nell’offerta selezionata, senza dover per forza di cose scucire denaro in più dalle proprie tasche.

6. La scelta dell’auto

Spesso quando si noleggia un’automobile per necessità, si punta a voler fare bella figura, fermando quindi un mezzo bello esteticamente e, perché no, potente. Ma è bene valutare bene se sia il caso o meno di azzardare un noleggio di questo tipo, valutando la comodità dell’auto (se dovrai guidare per centinaia di chilometri sarà un parametro fondamentale, no?), lo spazio per i passeggeri e la capienza del bagagliaio. Sì, la scelta di un veicolo a noleggio deve essere veicolata da necessità ed esigenza. Se poi si riesce a fare di necessità virtù, allora si può anche guardare al lato estetico.

7. Controlla i termini dell’offerta

È uno degli aspetti più sottovalutati, ma è di fondamentale importanza. Dietro ad un prezzo bassissimo, infatti, spesso si nasconde l’inghippo. Spieghiamoci meglio: di base le agenzie propongono una copertura assicurativa minima, alla quale è possibile aggiungere diversi pacchetti che permettono di poter circolare con più tranquillità e maggiormente coperti nel caso di sinistro o problema all’automobile. Ecco, proprio le offerte che sembrano migliori nascondono dei pacchetti aggiuntivi molto salati, che fanno perdere quasi completamente valore alla super offerta di base. Inoltre le promozioni “irrinunciabili”, spesso non includono alcuni tipi di comfort, navigatore o seggiolino per bambini, che per molti sono degli elementi di vitale importanza. Quindi attenzione a ponderare bene l’offerta e a valutare tutto ciò che non è messo in chiaro in partenza.

8. L’assicurazione, questa sconosciuta

Quando si prenota un’automobile a noleggio, difficilmente si pensa alla possibilità di poter fare un sinistro. Perché mai infatti, ad esempio, dovrei fare un incidente proprio durante una vacanza o quando mi trovo lontano da casa. Come ben si sa, purtroppo, anche gli incidenti non sono degli eventi predicibili, e quindi bisogna valutare ogni evenienza, senza trascurare di informarsi sulla copertura assicurativa garantita dalla compagnia di autonoleggio per la macchina che andrete a guidare per qualche tempo. È cosa buona e giusta informarsi sui massimali della franchigia, nonché avere ben chiaro che tipo di copertura sia prevista: si pensi, ad esempio, che solitamente furto e incendio non sono inclusi nei pacchetti assicurativi base. Buona prassi sarebbe quella di spendere qualche soldo in più per essere più “sicuri”. La precauzione non è mai troppa!

9. Confronto delle automobili

Prima di noleggiare un’automobile, è bene sentire più “campane”. Oramai il noleggio delle auto low cost o meno è gestito tramite il web ed i vari portali delle differenti compagnie di autonoleggio. È indispensabile, per avere l’automobile dei propri sogni al prezzo migliore di mercato, vagliare molto offerte, spulciando sito per sito per vedere quale possa essere la promozione più conveniente, sfruttando, perché no, sfruttando anche dei coupon o dei codici sconti (come quelli messi a disposizione su Groupon). Se però non disponi di tutto il tempo necessario a fare la scelta giusta, ci pensa autonoleggio-lowcost.it a trovare per te la promozione più vantaggiosa ed irrinunciabile, grazie al proprio comparatore di prezzi delle compagnie di autonoleggio più note a livello nazionale ed estero.

10. Miglior rapporto qualità prezzo

In definitiva, quello che conta è – come nella maggior parte delle circostanze – il giusto mezzo. Cosa significa? Il prezzo low cost è importante, soprattutto se non si è intenzionati a spendere un patrimonio, ma è importante riuscire a commisurarlo anche con i comfort e gli optional dell’auto. Okay una macchina base, ma specie se dovete affrontare dei viaggi piuttosto lunghi, è quantomeno necessario pretendere, da un veicolo, le basi per viaggiare in modo comodo: a volte qualche euro in più speso non è la fine del mondo!

11. Prezzo medio

Detto che bisogna valutare tutta una serie di parametri per scegliere la propria automobile a noleggio, e non puntare su quella più economica ad occhi chiusi, vi farà piacere sapere che il prezzo medio per il noleggio di un’automobile, per lo meno in Italia, si aggira sui 35 euro al giorno. Se quello che cercate, dunque, è qualità e risparmio, sicuramente dovreste poter trovare delle buone offerte che con meno di 40 euro al giorno vi permettano  di disporre di un mezzo 24 ore su 24. Se i prezzi salgono, a parità di servizi offerti, è meglio fermarsi a riflettere un attimo: forse c’è qualcosa che non va, ed è preferibile rivolgersi ad un’altra agenzia.

12. Non perdere tempo

È una delle regole del web, e anche il settore dell’autonoleggio online non ne è esente: per ottenere le migliori offerte ed accaparrarsi un’automobile al prezzo migliore di mercato, è indispensabile prenotare con lago anticipo. Il che significa che non appena si ha la certezza di necessitare di un’auto in un determinato periodo, sarebbe buona prassi quella di valutare subito le differenti offerte e prendere già la propria decisione, procedendo con la prenotazione e il pagamento.

13. Chilometraggio

Quando si noleggia un’auto per un viaggio molto lungo, o comunque per un arco di tempo nel quale si intendono macinare moltissimi chilometri, è bene assicurarsi che il proprio mezzo preveda un chilometraggio illimitato. Alcune volte, infatti, è chiaro sin dal principio dall’offerta che non c’è alcun tipo di limitazione alla strada che è possibile percorrere, ma alcune compagnie, o alcuni tipi di offerte, prevedono un costo basso, ma per un numero di chilometri finito. Quando si supererà tale soglia, sarà necessario pagare una cifra aggiuntiva ogni 1000 metri percorsi. E vi assicuriamo che gli scatti per ogni chilometro sono salatissimi. Quindi ricordatevi di chiedere in agenzia cosa prevede la vostra promozione e scegliete di agire di conseguenza.

14. Check completo dell’auto

Quando si riconsegna l’automobile in agenzie, un addetto dell’ufficio verrà a controllare personalmente se il mezzo noleggiato è in ordine e se presenta graffi o qualche tipo di ammaccature (che verranno messi in conto al cliente, ovviamente). Allo stesso modo, quando vi consegneranno il veicolo, controllate bene ogni tipo di danno che presenta, per evitare di cadere nello spiacevole equivoco di dover pagare voi per un danno che non avete arrecato. Alcune compagnie, infatti, giocano proprio sulla disattenzione dei clienti per “rincarare” la dose. Un paio di minuti per verificare che sia negli interni, sia negli esterni sia tutto in ordine, vi toglierà qualsiasi tipo di preoccupazione.

15. Il carburante

Nella maggior parte dei casi, quando noleggiate un veicolo, l’agenzia vi consegna l’auto con il pieno di carburante: quando andrete a riconsegnarla alla fine del periodo di noleggio, prestate attenzione che il serbatoio sia pieno, altrimenti i costi della differenza di benzina o gasolio saranno scalati dal vostro deposito cauzionale. E la tariffa del combustibile non sarà certo la migliore che è possibile trovare sul mercato. Allo stesso modo, se l’auto vi viene consegnata in riserva, cercate di valutare bene quanta benzina fare, per non regalare – è proprio il caso di dirlo – il carburante. Perché spendere di più se è possibile risparmiare?

16. Cancellazione della prenotazione

Pensate di noleggiare un’auto per motivi di lavoro. Considerate ora la possibilità che per una ragione non meglio specificata i vostri impegni vengano annullati o rimandati. Per evitare di perdere il proprio denaro, è bene considerare l’idea di prenotare con una compagnia che preveda la cancellazione della prenotazione entro le 48 ore dal giorno del ritiro. Certo, un impegno può essere disdetto anche il giorno prima, ma perché non cautelarsi, per evitare di buttare il denaro che si è pagato per un servizio non sfruttato? Non tutte le agenzie garantiscono il servizio, altre richiedono un supplemento, invece, per garantire la possibile cancellazione. Non sottovalutatene l’importanza!

17. Dividere l’automobile

Si tratta di un consiglio pratico e “terra-terra”, ma che sicuramente non è da sottovalutare solo perché molto semplicistico. Quando si va a noleggiare un’auto, specie per una vacanza on the road, il consiglio è quello di dividere i costi con i vostri amici o compagni d’avventura. Dividendo infatti il costo del noleggio tra tre o quattro persone, è possibile noleggiare una buona automobile, con una copertura assicurativa ragionevole, senza dover per forza di cose dar fondo alle proprie finanze. Anche un’automobile con una tariffa un po’ più costosa di altre (ma che magari vi piace di più, e vorreste tanto guidare) non sarà un sogno proibito.

18. Consegna dell’automobile fuori orario

Può essere un salasso. Se avete concordato con la vostra compagnia di autonoleggio la riconsegna del mezzo entro le 20 della domenica – si tratta solo di un esempio – prestate attenzione a non riconsegnare l’automobile nemmeno con un minuto di ritardo. La ragione è semplice: la quasi totalità delle compagnie, infatti, è estremamente fiscale, è carica sui costi effettivi una percentuale per il rientro dell’auto fuori il tempo massimo prestabilito nel momento della prenotazione o della consegna. Solitamente, si tratta di una cifra che viene prelevata direttamente dal vostro deposito cauzionale, che avrete giocoforza pagato prima di mettere piede all’interno dell’auto. Se siete già consci che potreste ritardare di qualche minuto o di qualche ora, contattate la compagnia e negoziate una penale minore. In alcune circostanze, tuttavia, potreste essere fortunati: ci sono delle agenzie, infatti, che non vi fanno pagare nulla se riconsegnate l’auto fuori tempo massimo, purché entro la giornata prevista. Questione di fortuna, insomma.

19. Prolungare il noleggio dell’auto

In questo caso è bene segnalare che ci si può trovare di fronte ad una duplice casistica. Quella in cui dobbiate ancora prendere in custodia l’automobile, e quindi nel caso in cui fosse disponibile l’agenzia non avrà alcun problema ad estendere il periodo, adeguando poi la cifra da pagare per il servizio, e quella in cui vi trovaste già in viaggio. Vuoi per un cambio di programma, vuoi perché gli impegni di lavoro si sono protratti più a lungo del previsto, o semplicemente perché avete la voglia di allungare la vostra vacanza, potreste capitare in questa circostanza. Attenzione, però. Il primo requisito è che l’automobile sia disponibile per gli altrettanti giorni per i quali intendiate prolungare il noleggio. Nel caso in cui aveste risposta affermativa dall’agenzia, tenete in conto che dovrete pagare una penale (minima) e ciascuna giornata di noleggio extra – ossia oltre il limite iniziale previsto – vi verrà caricata con una tariffa ben più superiore di quella pattuita inizialmente.

20. Consegnare l’automobile in un altro ufficio

Quando si noleggia un’automobile, nella stragrande maggioranza dei casi, lo si fa vicino casa, e quindi è naturale riconsegnare l’auto nello stesso ufficio nella quale è stata prenotata. Tuttavia, può capitare che la partenza del proprio viaggio non corrisponda anche col punto d’arrivo: che fare dunque in questa circostanza? Alcune agenzie di autonoleggio – ma non tutte – permettono di riconsegnare l’auto in un qualsiasi ufficio afferente al proprio circuito, purché all’interno dei confini nazionali. È un servizio che molti reputeranno utile – e come dire il contrario – ma naturalmente, essendo un servizio aggiuntivo e non di base, costerà piuttosto caro. Tutto dipende dalle esigenze!

21. Contatti dell’agenzia

È indispensabile per qualsiasi evenienza, quando si noleggia un’automobile, disporre di tutti i numeri necessari per mettersi in contatto con la filiale nella quale si è prenotato il veicolo. Durante il proprio viaggio, infatti, potrebbe essere necessario mettersi in contatto con l’ufficio per avere qualche informazione, o per prolungare il periodo di noleggio: per non rimanere in braghe di tele, quindi, ricordatevi di avere sempre a portata di mano il numero dell’agenzia. Se partite senza esservi segnati alcun recapito, tuttavia, non disperate: quasi sicuramente, infatti, all’interno dell’automobile, sarà possibile rinvenire il numero fisso dell’agenzia o dell’ufficio, all’interno della cassettiera portaoggetti, magari segnato dentro al libretto di circolazione.

22. Numeri d’emergenza

Si tratta di una prassi da tenere in considerazione se viaggiate con un’automobile noleggiata fuori i confini nazionali. I numeri d’emergenza, come quelli della polizia, dei vigili del fuoco o del pronto soccorso, infatti, cambiano di Paese in Paese, e non si può certo far affidamento sulla propria memoria quando ci si trova in estrema necessità. Inoltre, quasi sicuramente quando si va all’estero non si dispone di internet sul cellulare per ricercare un numero: l’unica soluzione, in definitiva, è quella di premurarsi di segnare sul proprio cellulare, prima della partenza, i numeri necessari in caso di emergenza. Sperando naturalmente di non doverli utilizzare durante la vostra vacanza o viaggio all’estero.

23. Chi chiamare in caso di furto

Sia che vi troviate in Italia, sia che vi troviate all’estero, se doveste capitare nella malaugurata sorte di essere derubati dell’automobile appena noleggiata, dovrete fare, d’obbligo, due telefonate: la prima all’agenzia nella quale avete prenotato il mezzo, la seconda alla polizia, per comunicare il furto del veicolo. Tendenzialmente, anche con le assicurazioni di base dovreste essere coperti per il furto di un’auto, tuttavia è sempre meglio informarsi per non ritrovarsi nella spiacevole situazione di dover sborsare parecchio denaro all’agenzia che vi ha noleggiato il mezzo. Prevenire, come sempre, è meglio che curare. Anche in caso di incidente la prassi dovrà essere la stessa, ma a seconda delle responsabilità, le circostanze cambieranno.

24. Andare oltre i confini nazionali

Possibile? Molto raramente. In linea generale, infatti, se si vuole fruire del servizio di autonoleggio messo a disposizione da un’agenzia non è possibile spingersi oltre i confini nazionali. Se l’auto è noleggiata in Italia, bisognerà rimanere entro i confini italiani, se l’auto è noleggiata in Francia non ci si potrà spingere in Belgio, Germania e così via. Insomma, sotto questo punto di vista si è un poco limitati. Esistono pochi casi in cui già in partenza l’agenzia permetta di scavalcare il confine: è un caso, per esempio, della Spagna, le cui principali società di autonoleggio permettono di muoversi fino al Portogallo, senza limitazioni di sorta, insomma, all’interno della penisola iberica. Ci sono poi altre compagnie – ma prestate attenzione, sono in numero davvero limitato – che permettono di spingersi oltre il confine statale, pagando una penale al proprio rientro. Questo significa, come nel caso in cui riconsegnaste l’automobile in ritardo, che vi vedrete decurtata gran parte del deposito cauzionale versato all’inizio (in alcune circostanze anche per intero).

25. Il codice della strada

Il codice della strada è universale, penserete voi. E invece no! Lasciando stare i casi più eclatanti, come la guida a sinistra dei paesi anglosassoni, sono molte le differenze, magari molto piccole ma significative, che è possibile incontrare nei vari Paesi, sia europei che extra-europei. Per non rimanere impreparati, quindi, è bene informarsi nel dettaglio, così da non andare incontro a spiacevoli imprevisti (tradotto, multe). Noi di autonoleggio-lowcost.it abbiamo pensato di adibire una sezione apposita per aiutare gli automobilisti a orientarsi e a non rimanere impreparati. Per l’informazione è fondamentale!

Commenta loggandoti con Facebook, Twitter o Google