Furto di auto a noleggio: Cosa fare e chi paga il risarcimento

Il noleggio auto è una pratica molto diffusa in Italia ed il settore sembra voler continuare a crescere. I numeri del 2016 fanno ben sperare: lo scorso anno, infatti, il 20% delle nuove immatricolazioni è stato prodotto dalle auto acquistate a fini di noleggio, con un incremento del 16,50% rispetto al 2015.

Chiunque prenda una macchina a noleggio si pone una domanda almeno una volta: cosa succederebbe se avvenisse un furto dell’auto a noleggio? Dare una risposta esaustiva a questa domanda è fondamentale per poter noleggiare una vettura in piena tranquillità.

Quando si prende un’auto a noleggio, la vettura è ovviamente coperta da una polizza assicurativa. Avere un’assicurazione non protegge comunque da un possibile furto ed infatti si sono verificati già molteplici casi di furto di un’auto a noleggio.

Nel caso in cui l’auto dovesse essere rubata, bisogna immediatamente recarsi dai carabinieri per denunciare l’avvenuto furto. Bisogna fare una copia della denuncia dei carabinieri, copia che deve essere inviata al servizio clienti della società con la quale si è noleggiata la vettura.

Inviata la copia della denuncia, bisogna attendere per trenta giorni. Nel caso in cui la vettura dovesse essere recuperata nell’arco di questo mese, la pratica del furto verrebbe interrotta, la vettura ripristinata e rimessa in circolo per essere nuovamente presa a noleggio.

Discorso diverso invece se il recupero della vettura non dovesse avvenire in trenta giorni: la società di autonoleggio si troverebbe a questo punto costretta a chiudere in maniera definitiva la pratica ed al cliente toccherebbe il pagamento della penale per auto rubata.

Il motivo alla base del pagamento della penale è il seguente: l’auto presa a noleggio ha un’assicurazione che copre da danni e da furti, ma al tempo stesso vi è una franchigia. In caso di danno alla vettura o di furto della stessa, l’assicurazione risponde coprendo la spesa, ma al cliente tocca comunque pagare la franchigia.

Il valore della franchigia non è fisso, ma varia a seconda di differenti elementi. Il costo della franchigia viene comunque indicato in modo preciso nel contratto di noleggio ed è uno degli aspetti da valutare e da tenere in considerazione prima di firmare l’accordo.

Alcune società di autonoleggio offrono l’opportunità di eliminare la franchigia, semplicemente pagando un minimo importo giornaliero extra. Spetta al cliente scegliere se accettare questa spesa minima in più o se preferire eventualmente il versamento della franchigia in caso di furto o di danno alla vettura.

Si ricorda che l’ammontare della franchigia deve essere disponibile sulla carta di credito utilizzata per il noleggio. La franchigia, infatti, viene bloccata sulla carta di credito, senza però essere prelevata, con la possibilità di prelevarla eventualmente secondo i termini del contratto firmato.

Commenta loggandoti con Facebook, Twitter o Google